Malattie del Benessere e della Povertà

Essere in Salute significa godersi completamente il tempo a nostra disposizione,

significa essere efficienti ed al massimo dell’operatività durante tutta la nostra vita senza perdere tempo,

perdere mesi e alcune volte persino anni preziosi cercando di gestire al nostro meglio malattie che

potevamo evitare se solo avessimo saputo il vero rischio di certi nostri comportamenti.

Qui di seguito il grafico delle Malattie presenti sul nostro pianeta che sono scelte o purtroppo subite:

 

 

 

 

Malattie del benessere
(sovralimentazione)

  • Cancro (colon, polmone, seno, leucemia, cervello in età pediatrica, stomaco, fegato).
  • diabete,
  • cardiopatia coronaria

Malattie della povertà
(inadeguatezza alimentare e carenze igienico-sanitarie)

  • Polmonite,
  • occlusione intestinale,
  • ulcera peptica,
  • malattie gastrointestinali,
  • tubercolosi polmonare,
  • malattie parassitarie,
  • cardiopatie reumatiche,
  • malattie endocrinologiche e del metabolismo (eccetto che per il diabete),
  • malattie della gravidanza e molte altre.

Questa è una comparazione tra l’area geografica cinese e quella americana dove si riscontra chiaramente che, alcune malattie si trovano solo in alcune zone del paese economicamente sviluppate, mentre altre malattie si trovano soltanto in zone rurali e non industrializzate.

Quando un popolo in via di sviluppo accumula ricchezza, le persone cambiano abitudini alimentari, stili di vita e condizioni igieniche/sanitarie.

Paradossalmente questo nuovo stile di vita, se non ragionata, non da benefici reali, anzi fa ammalare le persone soltanto di malanni diversi. Mano a mano che la ricchezza cresce, un numero sempre maggiore di persone muore delle malattie “ricche” del benessere invece che delle malattie “povere” della miseria.

Queste malattie del benessere sono strettamente collegate alle abitudini alimentari (maggior quantità, maggior lavorazione dei cibi, e maggior scelta), questo gruppo di patologie si può meglio definire come malattie della sovralimentazione.

Il cibo è prezioso per la crescita, lo sviluppo e il mantenimento della salute, va accuratamente scelto e ben distribuito nell’arco dei tre pasti giornalieri.